[Home] [La storia del Progetto Elvas] [Regole Utilizzate]
[Personaggi] [Luoghi] [Racconti] [Download]
[Cronologia] [Genealogia] [Dizionario] [Musiche] [Immagini e Disegni]
[Giocatori] [Incontri] [Aggiornamenti] [Credits] [Link] [Mail]
barra spaziatrice
[torna a Racconti] [E.S.T. dE +1, ottobre (23)] [Credits & Disclaimers]



Forse Ŕ realtÓ

Fiamma Hastur

Prese il primo scialle sotto mano e si sedette sul basso sgabello vicino al camino, distratta. Non riusciva proprio a concentrarsi, con sua cugina Leonie che le stava sempre sul collo, sempre cercando di sminuirla e con quel fare di volerla controllare.
Rimase come incantata guardando le fiamme del camino danzare e, piano piano, senza neanche accorgersene, si addorment˛.
Stava vagabondando per il sopramondo senza una meta precisa, lasciando vagare la sua proiezione astrale per le immense pianure grigie che contraddistinguono il luogo, quando fu attratta vicino ad una struttura che sembrava fatta da raggi di luce color dello smeraldo, da cui si avvertiva una crescente forza laran. Si accorse che non era sola soltanto quando qualcuno la salut˛.
"Buongiorno, io sono Dana n'ha Angela, e non mi pare di avervi mai vista da queste parti!"
"No, infatti, Ŕ la prima volta che vengo. Ma... quella sembra la struttura di una Torre, eppure... non mi pare che io la conosca!"
La donna le rivolse uno strano sorriso enigmatico, e si accorse che lei sapeva esattamente che cosa aveva di fronte e dove si trovava... Elvas... quel nome le rimbombava nella mente. Ancora non sapeva che quello stesso nome avrebbe condizionato la sua vita futura.
Scosse tristemente la testa, e pens˛ sconsolata, anche se non sapendone il motivo: "Mi dispiace, ma mi stanno addestrando come Custode a Neskaya, e anche volendo non mi lascerebbero partire."
Sentý che veniva attratta verso il suo corpo, ma oppose resistenza giusto per dire: "Ma non mi sono presentata! Mi chiamo Fiamma, Fiamma Hastur..."
E si ritrov˛ nella sua stanza, svegliata da quello che si poteva facilmente chiamare un urlo telepatico.
"Fiamma!"
"Amyra! Chiya, ma non hai ancora imparato a controllarti?! A proposito, sembri... vicina!"
"Infatti! Sono in una locanda appena fuori dalla tua Torre. Non potresti trovare il modo per venire da me? ╚ urgente! Non dire niente a nessuno, ma soprattutto... attenta a non farti pedinare da Leonie!"









barra









Disclaimers

Fiamma Hastur, dopo aver visto la Torre di Elvas nel sopramondo, ha viene contattata dalla sorella Amyra, appena giunta a Neskaya e diretta alla Torre da lei sognata.

torna all'inizio







The Elvas Project © 1999 - 2008
© SDE Creations
Ultimo aggiornamento: 31/12/2008